Disturbo da stress post-traumatico (DPTS) o Post-Traumatic Stress Disorder (PTSD)

DISTURBO DA STRESS POST TRAUMATICO?

Condizione

Il DPTS è l'acronimo di Disturbo da stress post-traumatico, un disturbo d'ansia causato da eventi molto stressanti, sconvolgenti, spaventosi o angoscianti.

È normale essere turbati da eventi della vita difficili. Spesso ti senti intorpidito per un po', poi emergono le emozioni e le reazioni fisiche. Questo è difficile, ma normalmente passa entro un mese o due.

Laddove questi sintomi continuano o diventano molto estremi, allora potrebbe esserci una diagnosi di DPTS. Questo può anche emergere anni dopo l'evento.

Si pensa che il DPTS colpisca circa un terzo delle persone che hanno un'esperienza traumatica.

 

Segni e sintomi

  • 
Difficoltà a dormire: insonnia, incubi, sonno interrotto
  • Ansia, preoccupazione, sentimento al limite
  • flashbacks
  • Pensieri negativi
  • Rivedere costantemente l'evento
  • Evitare i ricordi dell'evento
  • Intorpidimento emotivo
  • 
Irritabilità
Rabbia, aggressività
  • Difficoltà nella concentrazione
  • Depressione, ansia, fobie
  • Mal di testa, dolore toracico, mal di stomaco
rischio di autolesionismo, consumo eccessivo di alcol, abuso di droghe

 

Cause / Trigger

Il PTSD tende a provenire da uno specifico evento o esperienza importante. Esempi inclusi:

  • 

Combattimento militare
  • Testimone o vittima di aggressione, rapina, rapina
  • Abuso (sessuale, emotivo, fisico)
  • 
Terrorismo
  • Disastri naturali
incidenti

Le circostanze per ogni paziente sono diverse.

 



Trattamenti convenzionali

Le principali vie di trattamento sono:

  • Psicoterapia - terapie parlanti, consulenza
  • CBT - terapia cognitivo comportamentale
  • Farmaci - antidepressivi
  • 
Monitoraggio del paziente
  • 



Trattamento del Disturbo da stess post-traumatico con rTMS Italia

La letteratura scientifica internazionale evidenzia che la stimolazione magnetica transcranica ripetitiva (rTMS), sia un trattamento innovativo per il Disturbo da stess post-traumatico.

Il trattamento è indolore, non utilizza medicinali, non comporta ricoveri ospedalieri e viene eseguito nella privacy di uno studio medico privato. 
Il trattamento prevede una prima visita clinica gratuita e non vincolante con un medico specialista durante la quale verrà eseguito uno screening approfondito del paziente (abitudini, tipi di farmaci assunti, eventuali sostanze ecc.). Se alla fine del colloquio il medico ritenesse idoneo il paziente per il trattamento rTMS, si potrà iniziare con le stimolazioni. 

La terapia è assolutamente indolore e il paziente rimane conscio durante tutta la durata della seduta. Inoltre alla fine della seduta si possono effettuare tutte le attività normalmente svolte durante l'arco della giornata (guidare, lavorare ecc.)

Il nostro team è altamente specializzato per rispondere ad ogni tua domanda, contattaci allo 02 871 772 42, l'alternativa ora c'è.

Trattamento

Non esiste una cura specifica per il tinnito. Il trattamento convenzionale  fornisce sollievo riducendo l'intensità del suono. Gli individui affetti dal disturbo spesso utilizzano apparecchi acustici e vari dispositivi di mascheratura (che producono rumore bianco) per ridurre i fastidi. Sebbene non esistano farmaci specifici che curino l'acufene, alcuni come gli antidepressivi triciclici, alprazolam e acamprosato possono ridurre la gravità dei sintomi. La stimolazione magnetica transcranica (TMS) è un trattamento moderno e non invasivo sempre più utilizzato e diffuso per trattare l'acufene in tutto il mondo senza l’utilizzo di farmaci.

Trattamento di rTMS Italia per gli acufeni

La stimolazione magnetica transcranica ripetitiva (rTMS) è stata dimostrata dai ricercatori medici come cura efficace per alleviare l'acufene modulando l'eccitabilità dei neuroni nella corteccia uditiva e pertanto diminuire l'ipereccitabilità associata alla generazione dell'attività neurale che causa l'acufene. I risultati sono influenzati dalla durata del tinnito: più lungo è l'acufene, minore è la frequenza di stimolazione che produce la massima soppressione dell'acufene.

Il trattamento è indolore, non utilizza medicinali, non comporta ricoveri ospedalieri e viene eseguito nella privacy di uno studio medico privato.

Il trattamento prevede una prima visita clinica gratuita e non vincolante con un medico specialista durante la quale verrà eseguito uno screening approfondito del paziente (durata della patologia, eventuali farmaci assunti, abitudini ecc.). Se alla fine del colloquio il medico ritenesse idoneo il paziente per il trattamento rTMS, si potrà iniziare con le stimolazioni.

La terapia è assolutamente indolore e il paziente rimane vigile durante tutta la durata della seduta. Inoltre, al termine della seduta di trattamento; si possono effettuare tutte le attività normalmente svolte durante l'arco della giornata (guidare, lavorare ecc.)

Da oggi con rTMS Italia avrai un'arma in più nella lotta al tinnito.

Il nostro team è altamente specializzato per rispondere ad ogni tua domanda, contattaci allo 02 871 772 42, l'alternativa ora c'è.





Scrivici su whatsapp