Dipendenza da alcol o alcolsimo

DIPENDENZA DA ALCOL O ALCOLISMO?

Condizione

La dipendenza da alcol, più comunemente chiamata "alcolismo", è lo stato più grave relativo all'assunzione di bevande alcoliche. L’Istituto Superiore di Sanità (col supporto dell’Istat) stima che circa 8 milioni di persone mostrino segni di dipendenza da alcol; ed è un problema che sta aumentando di anno in anno, sopratutto tra i giovani. Le persone dipendenti dall'alcol possono sviluppare sintomi da astinenza se non assumono bevande alcoliche. Bere grandi quantità quotidianamente ha una serie di conseguenze a lungo termine sulla salute, tra cui danni al fegato, ipertensione, ictus e malattie cardiache. L'alcol può anche contribuire a problemi di salute mentale, in quanto è un depressivo che interferisce con i neurotrasmettitori del cervello. Tuttavia, così come i problemi fisici, altrettanto difficili sono gli impatti sociali sulle relazioni e sulla capacità di lavorare della persona. Il comportamento della persona sotto l'influenza dell'alcol può causare una serie di problemi a coloro che li circondano.

Segni e sintomi di dipendenza da alcol

Un bisogno compulsivo di bere. Da Sobri si ha il desiderio di assumere alcolici - e trovare difficoltà a smettere una volta che iniziato. Preoccuparsi di come ottenere prossimo drink. Gli alcolisti spesso pianificano eventi sociali, familiari e lavorativi garantendo che gli ospiti possano accedere alle bevande, in modo palese o velato. Svegliarsi e bere la mattina. Forte desiderio di bere presto per "calmare i nervi", "calmare" o "affrontare la giornata". Sintomi da astinenza quando i livelli di alcol nel sangue diminuiscono Sudorazione, tremori, nausea, allucinazioni, convulsioni. I sintomi si interrompono quando si bevono alcolici.

Cause/Trigger

Le circostanze scatenanti sono diverse per ogni paziente e la dipendenza da alcol è spesso qualcosa che si accumula lentamente nel tempo fino a quando non diviene improvvisamente fuori controllo. Ci sono alcuni fattori comuni, che predispongono all'alcolismo: Genetica, ma anche attitudini familiari al bere durante l'infanzia Eventi stressanti ad es. rottura di relazioni, lutto, ridondanza. Bere molto nei momenti di difficoltà può portare alla dipendenza da alcol I pazienti che soffrono di disturbi psichiatrici come depressione, ansia, PTSD, psicosi, tossicodipendenza possono spesso bere per "auto-medicarsi". L'abuso di alcol può interferire con l'equilibrio chimico nel cervello, peggiorando il disturbo psichiatrico, che può portare i pazienti a bere di più e diventare più dipendenti dall'alcol: questo genera un circolo vizioso.

Trattamenti Convenzionali

Le vie di trattamento più comuni sono: Psicoterapia individuale e / o familiare Monitoraggio e controllo del consumo o dell'astinenza Terapia di gruppo di autoaiuto per es. Programma anonimi di alcol in 12 fasi Rehab / disintossicazione Psicoterapia - terapie parlanti, consulenza CBT - terapia cognitivo comportamentale Farmaci: ci sono due farmaci usati per trattare il desiderio di alcol: Naltrexone e Acamprosate, ma questi non sono sempre efficaci e gli effetti collaterali possono essere spiacevoli .

Trattamento per abuso di alcol con rTMS Italia

La letteratura scientifica internazionale evidenzia che la stimolazione magnetica transcranica ripetitiva (rTMS), sia un trattamento innovativo per l'abuso d'alcol. Il trattamento è indolore, non utilizza medicinali, non comporta ricoveri ospedalieri e viene eseguito nella privacy di uno studio medico privato. Il trattamento prevede una prima visita clinica gratuita e non vincolante con un medico specialista durante la quale verrà eseguito uno screening approfondito del paziente (abitudini, tipi di farmaci assunti, eventuali sostanze ecc.). Se alla fine del colloquio il medico ritenesse idoneo il paziente per il trattamento rTMS, si potrà iniziare con le stimolazioni. La terapia è assolutamente indolore e il paziente rimane conscio durante tutta la durata della seduta. Inoltre alla fine della seduta si possono effettuare tutte le attività normalmente svolte durante l'arco della giornata (guidare, lavorare ecc.)

Il nostro team è altamente specializzato per rispondere ad ogni tua domanda, contattaci allo 02 871 772 42, l'alternativa ora c'è.





UNIONE SARDA

Su L'Unione Sarda si parla del nostro trattamento per sconfiggere la dipendenza da alcol senza farmaci, come spiega il Professor Marco Diana. Gli impulsi elettromagnetici mirati, utilizzati quando i farmaci non riescono più a funzionare o, peggio creano più effetti collaterali che benefici, si sono già dimostrati efficaci, come ha evidenziato lo studio pubblicato pochi anni fa del farmacologo Marco Diana dell'università di Sassari. La novità, ora, è che il macchinario che può aiutare a liberarsi dalla schiavitù della dipendenza da alcol.
Il principio su cui si basa prevede infatti il ripristino dell'equilibrio elettrico e funzionale fra i due emisferi cerebrali, destro e sinistro, utilizzando piccolissimi flussi di corrente generate dall'impulso elettromagnetico nel paziente sveglio e cosciente. «È così poco invasiva che i pazienti nemmeno se ne accorgono».

Una nuova via per vincere le dipendenze

Riprendi in mano la tua vita

Scrivici su WhatsApp