Con cosa si taglia la cocaina

Con cosa si taglia la cocaina

Il consumo e l’abuso di sostanze stupefacenti è un fenomeno tristemente in crescita nel nostro Paese. A questo proposito l’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (EMCDDA) ha recentemente pubblicato l’European Drug Report 2019 nel quale si riporta come, soprattutto in Italia, almeno un terzo della popolazione italiana analizzata (di età compresa tra i 15 anni e i 64 anni) abbia fatto uso di droga nella sua vita; in aggiunta si sottolinea che un decimo del campione intervistato ha confermato di averne fatto uso nell’ultimo anno.

Questi dati diventano ancora più allarmanti quando si scopre che la cocaina è tra le droghe maggiormente utilizzate, soprattutto tra i più giovani. Si tratta infatti di una sostanza che può essere acquistata ad un prezzo spesso irrisorio e assunta attraverso differenti modalità.

Del resto, la cocaina, come altre droghe, non viene mai venduta pura al 100%, ma è tagliata insieme ad altre sostanze che spesso rendono la dose fatale per molti giovani.

 

Cosa significa “taglio della cocaina”

La cocaina, come molte altre droghe, può essere consumata in purezza o – come accade molto più spesso – mescolata con altre sostanze. Il procedimento che porta la cocaina ad unirsi ad altre sostanze prende il nome di “taglio della cocaina”.

È opportuno sottolineare in via preliminare che ad una maggiore concentrazione della cocaina corrisponde un aumento del rischio di overdose involontaria: per questo, per quanto possa sembrare paradossale, neppure il consumo di cocaina in purezza può “ridurre i danni” di questa droga.

 

Sostanze per tagliare la cocaina

Le sostanze più usate per tagliare la cocaina vengono scelte per far sembrare la dose più efficace, rendendone l’effetto più intenso o prolungandone gli effetti. Le principali sostanze con cui la cocaina viene tagliata sono:

  • Lidocaina: viene spesso utilizzata come anestetico (soprattutto a livello medico) o per farmaci per il primo soccorso, quali – ad esempio – rimedi per le scottature.
  • Levamisolo: originariamente è noto per essere un antiparassitario per cani, ma tristemente costituisce la sostanza utilizzata nel 70% dei casi nel taglio della cocaina. Si tratta di una sostanza particolarmente dannosa per il sistema immunitario e che aumenta le probabilità di esposizione alle malattie a causa di un deficit immunitario.
  • Fenacetina: è principalmente un analgesico che è stato ritirato negli USA nel 1983 dopo essere stato associato alla comparsa di tumori, danni renali. Nonostante questo viene oggi molto utilizzato nel taglio della cocaina.
  • Ritalin: si tratta di un prodotto approvato per combattere il deficit dell’attenzione, l’iperattività e la narcolessia. Per questo i suoi effetti – a seguito di un’assunzione duratura – sono spesso catastrofici quali alopecia, vertigini, crescita rallentata, paranoia, allucinazioni e aggressività ingiustificata.
  • Efedrina: stimolante, decongestionante e soppressore dell’appetito comporta notevoli problematiche a livello cardiovascolare, anoressia, nausea, insonnia, allucinazione e secchezza della bocca.
  • Pectina: è un agente gelificante che trova applicazione nelle preparazioni alimentari e presente in natura in alcuni agrumi e nelle mele. Viene spesso venduta in forma di estratto liquido o in polvere essiccata: in questa forma viene spesso impiegata nel taglio della cocaina.
  • Altre droghe: oltre alle componenti specifiche indicate fino a qui, è importante sottolineare come accada di frequente che la cocaina venga tagliata con altri ingredienti chimici e spesso con altre sostanze stupefacenti.

Un aspetto importante da sottolineare è che spesso sono gli elementi di taglio che rendono una dose di cocaina potenzialmente fatale o che creano maggiore dipendenza. In entrambi i casi, qualora si scoprisse che un amico o un familiare fa uso di questo tipo di sostanze stupefacenti, bisogna adoperarsi per aiutarlo ad uscire da questa spirale. rTMS Italia applicando il protocollo della stimolazione magnetica transcranica ripetitiva offre un trattamento innovativo, indolore e senza la necessità di internamento a coloro che desiderano uscire dalla dipendenza da cocaina.

Share:
Scrivici su WhatsApp